Vacanze in Sardegna: come muoversi senza auto

Vacanze in Sardegna: come muoversi senza auto

Potrà sembrarti strano ma sai che è possibile visitare la Sardegna anche senza disporre di un auto? Sicuramente questo non è sempre il modo migliore per trascorrere le vacanze nell’isola.

La scelta è strettamente connessa alla tipologia di viaggio che hai in mente di fare: se ami l’avventura e ti piace vivere alla giornata, se sei attento all’ambiente e particolarmente abituato ai mezzi pubblici o ad altri veicoli come la bicicletta, allora questa è la tua occasione.

Viaggiare senza auto sarà sicuramente un modo originale per visitare un’isola magica e ricca di meraviglie!

Come visitare la Sardegna senza auto

Come ti abbiamo raccontato in articoli precedenti, è possibile raggiungere la Sardegna con differenti mezzi di trasporto. Primo fra tutti l’aereo soprattutto se arrivi senza alcun mezzo di trasporto. Veloce ed economico, ti permette in poco tempo di raggiungere la terra sarda e goderti le meritate vacanze. In alternativa puoi scegliere la nave, ideale soprattutto se decidi di portare con te l’auto, la moto o il camper, oltre a tutti i bagagli necessari.

Vediamo quali sono i mezzi pubblici per muoverti sull’isola con facilità.

Per prima cosa puoi usufruire del servizio di autobus, l’ARST (Azienda Regionale Sarda Trasporti), che mette in comunicazione tutta l’isola e ti permette di raggiungere alcune delle spiagge più rinomate. In alcuni casi puoi raggiungere la località balneare che ti interessa usando la rete pubblica urbana o noleggiare una bicicletta.

In alternativa, puoi usufruire del sistema ferroviario che collega le principali città dell’isola: Cagliari, Sassari, Porto Torres, Olbia e Golfo Aranci. Questo sistema è piuttosto comodo in alcuni casi, anche se non è considerato il modo migliore per muoversi nell’isola. In ogni caso arrivando in una di queste città in aereo è possibile raggiungere qualsiasi angolo della Sardegna abbastanza facilmente.

La scelta dei mezzi per muoversi in Sardegna

Le alternative per muoversi in Sardegna quando si è sprovvisti di un auto quindi, ricadono principalmente nelle corriere, nei treni, nei servizi a noleggio di bicicletta e bus della rete urbana.

Cagliari ad esempio, è servita da una linea di mezzi cittadini (guarda sul sito del CTM per saperne di più) che consentono di arrivare facilmente alla spiaggia della città, il Poetto.

A Cagliari trovi sia la principale stazione ferroviaria della Sardegna, che il Capolinea delle corriere dell’ARST. Entrambi gli edifici si trovano in Piazza Matteotti, a due passi dal porto di Cagliari. Puoi raggiungere Piazza Matteotti anche dall’Aeroporto di Cagliari prendendo il treno o il bus.

La stazione dei treni o da quella dell’ARST sono ottimi punti di partenza per visitare la Sardegna in treno o in corriera.

Per esempio, puoi prendere le corriere per tutta l’isola, e raggiungere tratti di costa meravigliosi, ad esempio:

  • Villasimius, raggiungibile un discreto numero di corse di autobus. Una volta raggiunto il paese, potrai muoverti noleggiando una bicicletta o usufruendo dei mezzi a noleggio per raggiungere le diverse cale. Ma puoi anche raggiungere la spiaggia di Simius a piedi: si tratta di un arenile disteso e accogliente a pochi passi dal centro città.
  • Carloforte: per raggiungere questa città che si trova sull’Isola di San Pietro puoi usare tante navette a noleggio con conducente che partono da Cagliari e altre città dell’Hinterland in diversi orari del giorno. Ma puoi anche prendere la corriera dell’ARST da Cagliari (Piazza Matteotti) per Porto Vesme o Calasetta e da qui prendere il traghetto per l’Isola di San Pietro. A Carloforte è possibile muoversi in autobus o bicicletta e visitare praticamente tutte le spiagge, le attrazioni e il territorio circostante. Esistono anche dei tour in barca alla scoperta della costa: se vuoi informarti trovi tanti chioschi proprio al porto di Carloforte, ognuno con il suo itinerario e la sua offerta.
  • L’Isola dell’Asinara, che si trova all’estremo Nord. Per raggiungere e visitarla ti consigliamo di prendere il treno da Cagliari a Sassari e da qui arrivare fino a Stintino (con l’autobus). Da Stintino esistono diverse escursioni in barca per l’Asinara, ma anche un comodo traghetto.

In alternativa è possibile visitare l’entroterra sardo con il Trenino Verde, con tratte limitate e che si concentrano su particolari aree della Sardegna.

Infine, il modo migliore per scoprire gli angoli più nascosti e che altrimenti non riusciresti a visitare ti vogliamo ricordare le escursioni organizzate. Affidandoti a esperti e grandi conoscitori dell’isola, rimarrai affascinato dalla sua bellezza.

Vuoi muoverti in Sardegna senza auto ma cerchi anche una sistemazione che ti permetta di visitarla in modo agevole, senza dover soffrire l’assenza di un’automobile?

Il nostro campeggio si trova a Pula in una posizione strategica che permette di conoscere diverse località del sud e arrivare a Cagliari in meno di un’ora. Organizziamo anche numerose escursioni con i nostri mezzi, che permettono di scoprire il territorio anche a chi arriva in Sardegna senza macchina. E per i più sportivi c’è anche un servizio di noleggio di biciclette che può rivelarsi un buon metodo per spostarsi all’interno delle località vicine, come la bellissima Chia o nel centro di Pula.

Raggiungere il nostro camping con i mezzi pubblici è molto facile: esiste una corriera che parte dalla Stazione dell’ ARST di Piazza Matteotti (Cagliari) e arriva a Pula. Da qui un servizio di navetta può accompagnarvi direttamente al nostro campeggio.

Basta un po’ di organizzazione e sarà più semplice di quanto può sembrare. Noi siamo qui pronti a darti il supporto di cui hai bisogno. Verifica la disponibilità del campeggio… la Sardegna senza auto sarà una piacevole scoperta!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *