Cosa vedere a Cagliari in un giorno

Cosa vedere a Cagliari

Cagliari non è solo la città capoluogo della Sardegna, ma anche il punto di accesso alle varie località turistiche dell’isola. Proprio qui si trovano un porto che collega la Regione alle varie città d’Italia e che spesso rappresenta una meta per i croceristi, la stazione dei treni, ma anche un aeroporto internazionale, uno scalo importante soprattutto in estate, quando l’isola rappresenta una destinazione preferita di molti turisti italiani e stranieri.

Non mancano coloro che decidono di rimanere almeno una notte in città prima di spostarsi nelle varie località turistiche del sud Sardegna, come Pula o Villasimius. Nonostante Cagliari sia una città abbastanza piccola, rispetto ad altre metropoli, è caratterizzata da tante attrazioni per gli amanti della storia e della cultura sarda, ma anche dei panorami naturali.

Bisogna quindi decidere cosa visitare in un giorno: mare, monumenti, quartieri colorati e musei. La scelta è ampia, ma fortunatamente ci siamo qui noi. Ecco cosa puoi vedere a Cagliari in un giorno!

Un giorno a spasso per Cagliari: cose da vedere

Se dovessimo selezionare un punto da cui partire per il nostro tour, sceglieremmo il quartiere più alto e antico di questa bellissima città: il quartiere di Castello, che ne conserva la memoria storica.

Venne costruito dai pisani nel XIII secolo ed era separato dal resto della città grazie a delle enormi mura difensive. Qui erano presenti le dimore dei nobili e del re, nonché gli edifici principali che ospitavano le autorità del Regno di Sardegna. Molte sono rimaste anche ai nostri tempi, per ammirarle basta inoltrarsi a piedi tra i vicoli stretti e arrivare così ai maggiori monumenti del quartiere: la Cattedrale di Santa Maria, il Palazzo Viceregio, le torri pisane dell’Elefante e di San Pancrazio, la Porta dei Leoni e il monumento simbolo della città di Cagliari, cioè il Bastione di Saint Remy, una bellissima terrazza da cui è possibile ammirare un panorama spettacolare che si estende fino al mare.

Gli amanti della cultura possono lasciarsi incantare dalle collezioni esposte nei diversi poli presenti all’interno della Cittadella dei Musei: non solo il Museo Archeologico Nazionale, ma anche la Pinacoteca e il Museo delle Cere. Queste esposizioni raccontano la ricchezza di un’isola davvero affascinante e unica.

La visita prosegue scendendo verso la parte bassa della città, il quartiere Marina, che si distende a ridosso del Porto di Cagliari. Si arriva al quartiere percorrendo il Largo Carlo Felice, famoso per la sua Piazza Yenne, luogo di ritrovo dei cagliaritani, che ospita la statua di Carlo Felice: infatti proprio da questa piazza partiva la strada che collegava Cagliari a Porto Torres, costruita nel 1800 per volere del Re Carlo Felice di Savoia. Oggi la strada prende il nome di SS131 ma è tradizionalmente conosciuta come “La Carlo Felice”. Mentre la Piazza venne rinominata per omaggiare il marchese Ettore Veuillet d’Yenne che ne decise la realizzazione.

Proprio dal Largo Carlo Felice si arriva al bellissimo quartiere Marina che incanta con il suo mix di culture, sapori e colori da tutto il mondo. Qui è possibile fermarsi per pranzo in uno dei tanti ristoranti tipici sardi, per proseguire verso il porto e fare una bella passeggiata ammirando le navi e le barche attraccate. Se si desidera si può percorrere la Passeggiata di Su Siccu, una passeggiata di 600 metri che costeggia il mare e offre una visuale inedita della città. Questo percorso si può fare anche alla sera, dopo il tramonto, quando le luci incastonate nel percorso permettono di ammirare il chiaro-scuro regalato dal panorama. Dalla passeggiata di Su Siccu si può raggiungere anche la Basilica di Bonaria, situata in cima ad una scalinata bianca e scenografica. Vi consigliamo di visitarla per ammirarla con i vostri occhi.

La giornata non può che terminare al Poetto, la spiaggia dei Cagliaritani lunga 8 km, dove fare un aperitivo nei tanti chioschi sulla spiaggia e, perché no, anche un bagno serale rigenerante. Qui si trovano davvero tanti servizi: ristoranti, pizzerie, parchi giochi e giostre per bambini, piste ciclabili con la possibilità di affittare una bicicletta, ma anche percorsi di running e attrezzi per fare attività fisica, che trasformano questo luogo in una palestra a cielo aperto.

Insomma, il Poetto è un ottimo modo per concludere una giornata strepitosa alla scoperta della bellissima Cagliari.

E poi? E dopo naturalmente vi aspettiamo nel nostro Camping: prenotate la vostra vacanza in Sardegna… una bellissima isola vi attende a braccia aperte!

1 commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.