Cosa visitare nell’entroterra della Sardegna

Entroterra Sardegna

Quante volte hai sentito parlare del grande fascino trasmesso dall’entroterra della Sardegna? Probabilmente ogni volta che hai avuto l’occasione di trascorre qui le tue vacanze. E ora finalmente, anche tu hai deciso di vedere con i tuoi occhi e sentire sulla tua pelle se è davvero così bella e misteriosa come si dice.

È difficile indicare i siti di interesse che racchiudono la magia di questa terra. La realtà è che le emozioni più grandi arrivano dalla gente dei borghi e dai paesini sperduti con i loro misteri irrisolti. Ma certamente iniziare con i luoghi che raccontano la storia sarda ci sembra un buon modo per conoscere davvero la Sardegna!

Ecco dunque cosa visitare nell’entroterra di questa bellissima isola.

Sardegna tra mare e entroterra: un’isola preziosa

Da nord a sud, trovare un paese nell’isola sprovvisto di una storia antica, di testimonianze importanti, di un nuraghe o di un pozzo sacro nelle vicinanze è davvero impossibile. Una volta raggiunta la Sardegna probabilmente sarai tentato dalle spiagge. Lo sappiamo e non ti diamo tutti i torti. Anzi possiamo dirti che molti dei siti che ti stiamo per consigliare non sono poi così lontani dalla costa, quindi potrai fare anche un bagno di tanto in tanto. 😉

Ma, se non lo hai mai fatto, ti consigliamo di immergerti nel cuore della Sardegna per scoprire un luogo misterioso e un po’ selvatico, così diverso dalla costa allegra, solare e (a volte) chiassosa. Non vedi l’ora di immergerti tra i fitti boschi, le colline colorate e i borghi più affascinanti?

Ecco una piccola lista di attrazioni da visitare nell’entroterra sardo:

  • I musei a cielo aperto. Si tratta di paesi che artisti locali e d’oltre mare hanno usato proprio come un pittore che usa la sua tela. È il caso di San Sperate, che grazie a Pinuccio Sciola, l’artista delle pietre sonore, è diventato uno dei paesi più visitati dai turisti. I muri del centro abitato sono costellati di dipinti di ogni colore, dimensione e tecnica pittorica. Qui potrai assistere ad una delle collezioni di Murales più importante della Sardegna. Inoltre è vicino a Cagliari e all’aeroporto. Potresti iniziare proprio da qui il tuo viaggio. Ma non è il solo: Orgosolo, a Nuoro e Aggius, a Sassari, hanno raggiunto negli anni lo stesso splendore.
  • I siti archeologici. Impossibile non visitare i nuraghi in Sardegna. Da quelli più celebri e perfettamente conservati, come il nuraghe di Barumini, a quelli che potrai incontrare durante i tuoi spostamenti, abbandonati e immersi nella natura. Nuraghi a parte, sono numerosi i siti che testimoniano la dominazione romana sul territorio. In questo caso ti consigliamo il sito archeologico di Nora, vicinissimo al nostro campeggio.
  • I parchi letterari. Ad esempio quello di Grazia Deledda, che parte da Galtellì e include tutti i borghi dislocati sul Supramonte. Forse non esiste un modo migliore per entrare in contatto con il fascino del cuore della Sardegna. Una soluzione perfetta per vivere appieno i misteri che caratterizzano la cultura sarda.
  • La gastronomia e i cibi della tradizione. Vuoi davvero conoscere l’isola? Allora devi assolutamente prevedere un tour gastronomico. Un’esperienza che ti consigliamo di fare è quella del pranzo con i pastori, nella provincia di Nuoro. Qui potrai assaporare i salumi, i formaggi, il famoso porceddu.

Bene, adesso passiamo ad un punto fondamentale della tua vacanza: come visitare l’entroterra!

Come visitare l’entroterra della Sardegna

La Sardegna offre numerose soluzioni pratiche per muoversi al suo interno. Se decidi di raggiungere l’isola in nave, e quindi di portare la macchina con te, non avrai problemi a raggiungere le località che desideri visitare. In caso contrario puoi sempre optare per il noleggio in loco di un mezzo. Noi ti consigliamo il noleggio del camper. In questo modo potrai girare liberamente per tutto il territorio e fermarti quando vorrai per riposare. In più potrai alloggiare in campeggio e godere così dei meravigliosi paesaggi dell’isola.

Visitare la Sardegna senza auto è più semplice di quanto sembra, anche qualora decidi di non noleggiare un mezzo. Potrai usufruire di numerosi servizi pubblici che collegano l’isola in lungo e in largo.

Potresti partecipare a escursioni organizzate, come quelle che consigliamo ai nostri campeggiatori. In questo modo potrai scoprire le bellezze sarde affidandoti al personale qualificato che conosce il territorio e sa come farti restare a bocca aperta.

Allora ti abbiamo fatto venire voglia di organizzare un viaggio in Sardegna? Nel nostro campeggio puoi noleggiare la roulotte e il camper per trascorre una vacanza in completo relax. Ti aspettiamo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *