Dove Siamo

Il Camping Cala d’Ostia costituisce il punto di partenza per effettuare escursioni, visitare le meravigliose spiagge, i monumenti archeologici della città fenicio punico romana di Nora, le torri spagnole della costa e i boschi delle montagne del parco naturale del Sulcis che colorano le spalle del campeggio.

A soli 6 km di distanza si trova la vivace e animata cittadina di Pula, la quale offre i servizi di posta, banche, farmacia e che con le sue innumerevoli pizzerie, bar pub, ristoranti, animazioni nelle piazze, rappresenta un punto d’attrazione per gli amanti delle vacanze all’insegna del divertimento.

Pula

Pula è un popoloso paese a sud-ovest di Cagliari, famosissimo perché custodisce nel suo territorio le rovine della grandiosa città di Nora, la prima città fenicia dell’isola.

Il centro odierno nacque nel medioevo, ma tra guerre, incursioni barbaresche e pestilenze, riprese la sua crescita nel XVIII secolo, con un’enorme sviluppo del settore agricolo. Alcuni decenni fa il paese iniziò un’ulteriore fase di crescita grazie al turismo.

Il paese conserva ancora un discreto centro storico. Nel corso Vittorio Emanuele sorge il Museo Patroni, museo archeologico che custodisce i reperti provenienti da Nora. Nella chiesa di San Giovanni Battista (XIX secolo), in piazza Giovanni XXIII, si trovano dei sarcofaghi marmorei, uno dei quali contiene le spoglie di una duchessa cagliaritana. Poco distante si trova la Piazza del Popolo, vero salotto cittadino.

Sulla strada per Nora s’incontra l’aristocratica Villa Santa Maria, costruita nella prima metà dell’ottocento sui ruderi dell’antica chiesa omonima.

Area Archeologica di Nora

Gli amanti dell’archeologia potranno visitare la bellissima zona archeologica punico-romana di Nora, che con i suoi 3 ettari di scavo rappresenta una delle zone archeologiche più importanti della Sardegna.

Maggiori Info

Nei dintorni

Seguendo le indicazioni per la città di Nora, poco prima del sito si erge la chiesa di Sant’Efisio (XII secolo). Si narra che sia stata costruita nel luogo in cui il santo ha subito il martirio. Ai piedi del santuario si stende la spiaggia di Guvunteddu.

Poco più avanti si trova laguna di Nora, nei suoi pressi è sorto recentemente il Centro di Educazione Ambientale, con l’acquarium ed una serie di vasche con le specie marine più rappresentative dell’ecosistema lagunare. Dopo la laguna, sempre seguendo la litoranea, s’incontrano le spiagge di Punta d’Agumu e Foxi ‘e Sali, in corrispondenza degli unici consistenti ingressi.

Poco distante sorge il notevole borgo turistico/agricolo di Santa Margherita di Pula, cresciuto inizialmente intorno alla chiesa dedicata alla Santa Martire. La vasta pineta è stata impianta nel dopoguerra, contemporaneamente ai progetti di trasformazione agraria, ed è attualmente asservita al settore turistico. Nella costa antistante si susseguono le spiagge di Cala d’Ostia, dove sorge il porto turistico e poco più avanti la splendida Cala Verde. Sulla destra s’incontra la strada per Domus de Maria, sulla quale si trova il nuraghe Santa Margherita.

L’entroterra a nord di Pula fa parte del complesso boschivo più grande dell’isola, che si estende nei territori del Sulcis e del Cagliaritano. La foresta di Pixina Manna è raggiungibile da un ingresso nei pressi del campo da golf di Is Molas, che si trova praticamente sulla strada. Continuando oltre per diversi chilometri si arriva su una strada, il cui transito non è consentito ai veicoli, ma si può proseguire a piedi per arrivare ad un’altra foresta senza paragoni, quella di Is Cannoneris. Quest’ultima è raggiungibile in macchina da una stradina che parte dal paese di Domus de Maria. Nella foresta di Is Cannoneris è molto facile osservare il cervo sardo, che qui sopravvive in una popolazione molto numerosa. Su queste cime si possono anche fare delle escursioni molto impegnative e spettacolari, ma è necessario chiedere informazioni agli uomini del corpo forestale che presidiano la riserva. Una escursione non troppo complicata è quella verso la Punta Sebera, che con i suoi 1000 metri circa, permette una visuale magnifica su tutto l’enorme complesso.

Le Spiagge

Innumerevoli le spiagge raggiungibili: Nora, Flamingo, Abamar, Cala Marina le più vicine; Chia, Su Giudeu, Cala CipollaTuerredda e Is Arenas Biancas a pochi chilometri.

Come Raggiungerci

Il Campeggio Cala D’Ostia si trova a circa 40 km dall’Aeroporto di Cagliari-Elmas e a 36 km dal Porto di Cagliari, dove i traghetti con frequenza giornaliera assicurano i collegamenti con gli altri porti della penisola.

A soli 40 km dall’aereoporto di Elmas e dal porto di Cagliari, il Cala d’Ostia può essere raggiunto facilmente in auto percorrendo la SS 195.

Chi invece vuole usufruire dei mezzi pubblici potrà contare su un frequente collegamento di bus tra Cagliari (stazione A.R.S.T.) e Pula e di un servizio di navetta che da Pula vi porterà sino all’ingresso del Cala d’Ostia.

Cartina Sardegna

PRENOTA
il tuo traghetto